Home » Fotocamere

Canon EOS 60D

13 febbraio 2011

La nuova reflex Canon EOS 60D si caratterizza dal ridotto corpo macchina rispetto le generazioni precedenti di EOS, costituito inoltre da una struttura in policarbonato con rinforzi in alluminio e fibra di vetro.

Oltre alle dimensioni tale struttura ha permesso di risparmiare diversi grammi sul peso della macchina che è di circa 755g rispetto al precedente modello EOS 50D che arrivava a pesare 822g.

Il nuovo sensore da 18 megapixel mette a dura prova il processore DIGIC 4, tanto da far ridurre la raffica di un frame al secondo portandosi al massimo a 5,3 fps per 58 fotogrammi contro i 6,3 fps per 90 fotogrammi della Canon EOS 50D.

Per quello che riguarda l’interfaccia della Canon EOS 60D troviamo, alla destra del display snodabile, un selettore circolare di dimensioni ridotte rispetto ai modelli precedenti che integra al suo interno un joypad a 8 vie con al centro il tasto “SET”.

Proprio sopra il selettore trovano posto i tasti “INFO”, “MENU” e “Q”. Quest’ultimo, molto comodo, permette l’accesso al Quick Menu per la modifica dei principali parametri di scatto. Il tasto di avvio della riproduzione è collocato al di sotto del selettore circolare menzionato in precedenza.

Il comando per l’eliminazione degli scatti è ora inserito nello spazio a sinistra del mirino, mentre sul lato opposto troviamo quello per avviare la visualizzazione Live View e la registrazione dei filmati

La ghiera dei modi è collocata alla sinistra del pentaprisma ed è stata dotata di un pulsante centrale di blocco che ne evita l’azionamento accidentale.

Per ciò che riguarda le altre caratteristiche si nota l’assenza della presa sincro per il flash ma di contro si ha la possibilità di gestire due flash in modalità wireless.

Il mirino è nuovo ed offre una percentuale di copertura maggiore rispetto ai modelli precedenti.

L’accumulatore è lo stesso utilizzato per il modello 7D il quale offre opzioni avanzate di visualizzazione dello stato di carica.

L’otturatore si spinge fino a 1/8000 di secondo, pose programmate fino a 30 secondi, posa B, sincro flash fino a 1/250 di secondo.

La Canon EOS 60D è dotata di un display che certamente è uno dei suoi punti di forza. Dotato di snodo sulla parte sinistra della macchina lo rende molto duttile ed utilizzabile anche negli autoritratti oltre che nell’uso del Live View.

Alta risoluzione dello schermo e ottima qualità dell’immagine ne completano il profilo.

Un notevole miglioramento è stato fatto per l’esposimetro con l’adozione del modulo a 63 zone iFCL utilizzato anche sulla 7D, mentre non ci sono evoluzioni in chiave autofocus visto che viene utilizzato il modulo a 9 punti già visto nelle versioni precedenti.

Altra importante novità è il supporto video, assenza pesante su un prodotto come EOS 50D.

Per questo modello infine Canon ha optato per il passaggio a schede di memoria SD sostituendo il formato Compact Flash utilizzato fin’ora.

La Canon EOS 60D sarà in vendita ad un prezzo di circa 1.230 euro.

Trova le offerte migliori per la Canon EOS 60D!!!

Be Sociable, Share!